Auto elettrica: è necessaria la manutenzione?
Motori e fai da te

Auto elettrica: è necessaria la manutenzione?

Assolutamente sì. La diffusione delle auto elettriche favorisce il sorgere di dubbi e domande più che legittimi, in un misto di curiosità e attenzione verso questa nuova idea di mobilità.

La manutenzione dell’auto elettrica è un impegno da affrontare periodicamente, per garantire il buono stato di salute della nostra auto e la nostra sicurezza.

Cosa bisogna controllare in una manutenzione periodica di un’auto elettrica? Possiamo farlo da soli? A chi affidarci?

Nei prossimi paragrafi cercheremo di rispondere meglio a queste domande.

Cosa controllare in una manutenzione periodica?

La manutenzione di un’auto elettrica ha delle differenze rispetto a quella delle classiche auto a combustibile. Per certi versi è anche più semplice, perché più semplice è il funzionamento del motore e dei sistemi a esso associati.

Vediamo nel dettaglio cosa va controllato per essere certi di avere un’auto performante e senza alcun guasto o malfunzionamento in corso.

Oltre ai classici controlli di telaio e freni, presenti anche per le auto elettriche, troviamo una serie di dispositivi elettronici legati al funzionamento stesso del motore. Proprio questi dispositivi possono rappresentare la maggiore difficoltà, trattandosi di strumenti nuovi e di cui pochi sono esperti.

Anche la batteria ha bisogno di un controllo periodico, per verificarne il corretto funzionamento, l’efficienza e anche la capacità di ricarica.

Infine è necessario cambiare il liquido dei freni e il filtro abitacolo.

A chi affidarci?

Il problema principale, per quanto riguarda le auto elettriche, è legato all’esperienza di chi è responsabile della sua manutenzione.

Come detto in precedenza, si tratta di auto con un sistema nuovo, di cui non tutti sono esperti. Qual è il nostro consiglio?

Per preservare il funzionamento della nostra auto elettrica l’ideale è rivolgersi direttamente alla casa produttrice, attraverso i suoi centri dedicati, dove potremo trovare personale competente e altamente specializzato in questa forma di manutenzione, controllo e intervento.

E il costo?

Una manutenzione per auto elettrica, nonostante possa richiedere del personale specializzato, ha in realtà un costo inferiore alla classica manutenzione. La semplicità di cui abbiamo parlato prima fa sì che questo processo sia più breve, con meno fasi, richiedendo così un costo finale inferiore.

Per certi versi parliamo delle due facce di una medaglia: da un lato abbiamo un costo più basso da affrontare, dall’altro la specificità di queste auto ci conducono alla scelta di affidarci a personale competente. Il fai-da-te resta ancora una alternativa possibile, ma è fondamentale, per la propria sicurezza e per la propria auto, non sopravvalutare le proprie capacità.

Oltre la manutenzione

Chi acquista un’auto elettrica sceglie di fare una sorta di investimento, puntando alla nuova idea di mobilità pronta a rappresentare il nuovo decennio. Per questo una corretta manutenzione è davvero importante, ma non è l’unico dettaglio a cui dobbiamo fare attenzione.

La cura della nostra auto inizia dal nostro comportamento di tutti i giorni, anche in piccoli gesti, come il controllo della pressione degli pneumatici.

Al tempo stesso la presenza delle auto elettriche ci ha portato a confrontarci con altri strumenti, come il cavo di ricarica. Proprio il cavo di ricarica è un oggetto a cui fare grande attenzione: nel corso del tempo può rovinarsi o deteriorarsi, e non è un qualcosa da permettere, visto che è responsabile della corretta ricarica della nostra auto.

Non esitate dunque a sostituire il cavo in caso di problemi.