Pergole bioclimatiche: il vantaggio della copertura all'aperto
Casa

Pergole bioclimatiche: il vantaggio della copertura all’aperto

Se ami passare molto tempo all’aria aperta e hai la possibilità di costruire un pergolato in giardino, dovesti considerare l’impiego delle pergole bioclimatiche. Progettate proprio per essere impiegate nelle coperture outdoor, nascondo delle caratteristiche che le rendono particolarmente adatte allo scopo.
È quello che scopriremo in queste guida, nella quale ti forniremo utili indicazioni su questo materiale di costruzione, che può beneficiare anche di particolari detrazioni fiscali.

Pergole bioclimatiche: cosa sono e dove usarle

Come abbiamo accennato, le pergole bioclimatiche si usano all’esterno come sistema di copertura.
Sono state progettate quindi espressamente per l’outdoor, e permettono di
restare al riparo nelle giornate particolarmente calde godendo dell’aria fresca senza l’inconveniente del sole diretto.
Inoltre, e questa è la caratteristica più utile, proteggono dai nocivi raggi UV del sole stesso.
Ti sarà capitato certamente di non riuscire a goderti un terrazzo o un pergolato in estate a causa del sole troppo forte.
Le pergole bioclimatiche ti permettono invece di stare all’aperto per ché proteggono gli spazi esterni dal fastidioso fenomeno del surriscaldamento del cemento.

Come usare le pergole bioclimatiche

La tecnologia che sta dietro questo sistema di copertura è molto avanzata.
Le pergole in questione sono diverse da quelle fisse perché hanno la prerogativa di spostarsi.
Questo è possibile grazie alle lamine in alluminio che sono orientabili in maniera molto semplice, anche in via telecomandata.
Puoi quindi, per rendere l’idea, spostare letteralmente il tuo pergolato a seconda della posizione del sole.

Di certo saprai che in certi orari non si può rimanere negli ambienti esposti al sole perché il sole, spostandosi, non viene più coperto da un pergolato fisso.
Con le pergole bioclimatiche invece potrai spostare il pergolato, anziché muovere la sedia alla ricerca di un po’ di refrigerio.
Le pergole possono essere anche orientate in base alla provenienza del vento, fornendo quindi riparo anche in questo caso.

Considera poi che in caso di pioggia improvvisa, invece di correre via per trovare riparo, potrai nuovamente regolare l’inclinazione delle lamelle in modo che vadano a combaciare perfettamente tra loro.
Questo non solo ti darà riparo anche in caso di pioggia, ma la pendenza delle pergole farà defluire l’acqua di raccolta evitando sovraccarichi alla struttura.

La normativa per l’installazione delle pergole bioclimatiche

Uno dei vantaggi di questa struttura è che può essere montata anche su una struttura già esistente. Questo ti permette dunque di ammodernare il tuo pergolato senza necessariamente smantellare quello che c’è già.
La notizia positiva è che la legge non richiede permessi per costruire quando si tratta di pergolati, in quanto queste strutture vengono equiparate a strutture semoventi o comunque rimovibili.
Inoltre queste strutture possono beneficiare di alcuni incentivi fiscali specifici.

Si tratta del famoso ecobonus, che viene applicato agli interventi realizzati nelle case e che servono a ridurre i consumi, rientrando pertanto negli interventi a finalità di risparmio energetico.
L’importante è trattenere tutta la documentazione fiscale che attesti in maniera chiara il lavoro fatto ed eseguire ogni pagamento in maniera tracciabile.

Ti interesserà infine sapere che su questa struttura è possibile montare un impianto a LED.
Immagina l’effetto che otterrai invitando i tuoi ospiti a casa per godersi una cena in giardino di sera.