Come guadagnare da casa: risposte e indicazioni
Costume e società

Come guadagnare da casa: risposte e indicazioni

Il mondo del lavoro è spesso difficile o inaccessibile, motivo per cui in tanti cercano alternative. In questo senso molti si chiedono se e come sia possibile lavorare e guadagnare da casa. È bene subito anticipare che se si tratta di lavorare le possibilità ci sono, chi vuole guadagnare senza faticare deve mettersi l’anima in pace e rinunciare a questo desiderio. Sono molte le domande e le questioni che ruotano intorno alla ricerca di informazioni sul come fare per guadagnare da casa. Abbiamo quindi risposto alle principali domande, curiosità e dubbi, proponendo infine una serie di lavori che è possibile svolgere da remoto, rimanendo nella propria abitazione.

Perché conviene

Sono sempre di più le aziende e le realtà professionali che permettono ai propri dipendenti di lavorare da casa. Il motivo? Ci sono innanzitutto ragioni di carattere economico, permettendo alle aziende di ridurre i costi della gestione del personale in azienda. Inoltre ci sono diverse ricerche che attestano come le persone, lavorando da casa, rendano meglio. Questo avviene perché si risparmia moltissimo tempo; basti infatti pensare a quanto si impiega per andare in ufficio (e tornare). Questo è spesso fonte di stress che, se rimosso, è un vantaggio non solo per il dipendente, ma anche per l’azienda per la quale lavora.

Consigli utili per non sbagliare

Se vi state chiedendo come sia possibile guadagnare da casa è opportuno fare alcune precisazioni. Il cosiddetto smart working non è il paradiso terrestre per il quale si lavora meno e si guadagna lo stesso (se non di più). Il lavoro è sempre lavoro e come tale presenta insidie, difficoltà e fatiche. Il lavorare da casa non è da meno e tale considerazione merita di essere sottolineata considerando quanto, invece, sia spesso ignorata o sottovalutata.

Alcuni lavori che permettono di guadagnare da casa sono i medesimi che si fanno recandosi presso un ufficio. Le moderne tecnologie consentono di comunicare anche a distanza e di svolgere alcune mansioni senza dover andare ogni giorno in azienda.

Altri lavori, invece, sono nati dallo sviluppo delle moderne tecnologie digitali. Basti pensare alle attività di programmazione, social media manager, blogger, copywriter, eccetera. Il punto nodale del capire come fare per guadagnare da casa è che questi non sono lavori di serie b rispetto agli altri. Questo significa che richiedono competenze e professionalità. Aspetti che non si improvvisano e che non arrivano automaticamente dal desiderio o dal bisogno di guadagnare. Molto spesso ci vuole tempo ed è sbagliato pensare che lavorare da casa sia più facile.

Tutta questo discorso non è finalizzato allo scoraggiare chi cerca fortuna o vuole mettersi in gioco in contesti nuovi e potenzialmente redditizi, ma di fare chiarezza in un settore troppo spesso sconosciuto e banalizzato.

Come guadagnare da casa: le truffe

Un discorso a parte lo meritano le truffe, anche in questo caso molto diffuse. Chi promette soldi facili o vende kit e prodotti che permettono di guadagnare è il più delle volte un disonesto cui stare alla larga. Il lavoro online non è differente da quello tradizionale. Cambia solamente la piattaforma su cui si svolge e in alcuni casi la tipologia di attività. I principi rimangono sempre gli stessi e non è raro trovare chi sfrutta i lavoratori o chi non gli riconosce quanto pattuito.

Nel lavoro tradizionale il titolare dell’azienda ci mette la faccia e molte garanzie derivano dalla firma di un contratto. Il mondo dei lavori da casa è spesso quello dei freelance, ovvero liberi professionisti che non hanno alcun tipo di garanzie. Non solo corrono il rischio di non essere pagati, ma anche di non avere quel medesimo lavoro con una certa stabilità e regolarità.

Quali sono i lavori per guadagnare da casa

Considerando i trend professionali del momento abbiamo selezionato 5 principali lavori che permettono di guadagnare da casa come un lavoro tradizionale. Ecco quali sono:

  • Traduttore;
  • Copywriter;
  • Data entry;
  • Call center;
  • Social media manager.

Il traduttore non necessariamente deve recarsi in azienda e può gestire il lavoro in maniera del tutto autonoma. È un tipo di attività che richiede competenze e abilità ben precise. Non basta conoscere una o più lingue, bisogna avere anche l’abilità di esprimere un medesimo significato passando da una lingua all’altra.

Il copywriter, da non confondere con il giornalista, è uno scrittore di testi. Articoli per blog, copy per i social, testi per brochure e schede; qualsiasi testo può essere scritto da un copywriter. Non basta solo saper scrivere, bisogna anche saperlo fare per il web, che è un’attività che richiede determinate conoscenze e competenze.

Il lavoro di inserimento dati (data entry) può in alcuni casi essere svolto da remoto (da casa). Dipende quali sono i dati da inserire, da dove vengono presi e qual è il fine di tale lavoro. È un’opportunità interessante per chi è alle prime armi, ma è importante avere una certa abilità con l’uso del PC e degli applicativi informatici.

Ci sono alcuni call center che permettono di svolgere questo lavoro da casa. Presa di appuntamenti, vendita di prodotti e servizi, richiesta di interviste; l’importante è avere una buona dialettica, una linea telefonica e, soprattutto, tanta pazienza.

Il social media manager è colui che si occupa dei profili social di un’azienda o di un professionista. Per questo lavoro occorrono molte competenze; non solo quelle tecniche di funzionamento dei social, ma anche quelle strategiche, di analisi e di coordinamento del lavoro.