Come scegliere il migliore notebook per il gaming
Tecnologia

Come scegliere il migliore notebook per il gaming?

Per i tanti appassionati di gaming poter contare sul dispositivo ideale dal punto di vista delle prestazioni, della velocità e della risoluzione della scheda grafica, risulta davvero importante. Eppure non sempre è facile capire qual è una buona configurazione per pc da gaming (https://simonemaestri.com/pc-gaming-da-500-euro/), soprattutto si si è alle prime armi. Ciò è ancor più cruciale quando il PC per gaming non è fisso, bensì è un notebook. All’interno di questo approfondimento vedremo quali sono gli elementi da considerare nello scegliere un notebook in grado di reggere sessioni di gaming e di garantire un’esperienza di livello superiore.

Una buona configurazione per PC da gaming inizia dal display

Iniziamo a considerare un elemento spesso trascurato, eppure molto importante, in particolar modo in un notebook, ovvero il display. Qualora tu non abbia intenzione di collegare il laptop a un monitor aggiuntivo, dovrai poter disporre di uno schermo integrato di buonissima qualità, in grado di supportare le tue esigenze di gioco. La gran parte dei notebook per gaming monta schermi da 15 o 17 pollici in media: in realtà, le dimensioni del display sono legate più ai gusti personali, anche se è fondamentale ricordare che più grande sarà lo schermo, più sarà pesante il notebook. Si tratta di un aspetto tutt’altro che secondario, soprattutto se si viaggia spesso. Una considerazione molto più rilevante riguarda invece la risoluzione, che per un notebook da gaming non dovrebbe mai scendere sotto 1920×1080 pixel. Con delle unità di elaborazione grafica si può prendere in considerazione anche una risoluzione di 2560×1440, mentre gli schermi 4K, ancora più definiti, sono ancora rari sui laptop da gioco e potrebbero comportare un rallentamento delle prestazioni del computer.
Scegliere un’ottima scheda grafica è certamente una delle decisioni più importanti sulle quali soffermarti quando scegli un notebook per le tue sessioni di gaming.

Altri elementi da valutare per una buona configurazione PC per gaming

Anche se la scheda grafica e la potenza di elaborazione dell’unità video sono elementi fondamentali, il processore, la RAM e lo spazio di archiviazione non sono certo da trascurare. In base al budget che hai a disposizione, potresti acquistare un notebook che vanta la stessa CPU di un PC fisso. Non è fondamentale avere un processore di ultima generazione, tuttavia, siccome questo elemento non è aggiornabile nei notebook, meglio investire in partenza se si prevede di giocare molto.
Un discorso simile vale per la RAM, che spesso viene occupata in gran parte dalle sessioni di gioco. In tal senso, sono necessari almeno 8 GB, ma se possibile meglio optare per 16 GB. Ad ogni modo, questo aspetto può essere modificato anche in un secondo momento, quindi se si trova una buona offerta su un notebook da 8 GB, è possibile aggiornarlo in futuro, ovviamente affidandosi a mani esperte. Infine, un altro elemento da considerare prima di scegliere un notebook per il naming è senza dubbio un’ottima tastiera, i cui componenti non risultino eccessivamente morbidi o rigidi al tatto. Una buona resistenza contribuirà a rendere l’esperienza di gioco ancor più coinvolgente.

Perché scegliere un notebook per il gaming?

A conclusione del nostro approfondimento, vale la pena chiedersi se un notebook può rivaleggiare con un PC fisso per gli appassionati di gaming. I benefici di acquistare un laptop rispetto a una postazione fissa sono moltissimi, incluso il fatto di poter giocare in movimento, ovunque e in qualsiasi momento. Tuttavia, nel valutare la configurazione, si dovrà porre maggiore attenzione al prodotto nel suo complesso, perché quando si compra un notebook da gioco, tutto è integrato e difficilmente scalabile. Ecco dunque che se si è veri e propri appassionati e si prevede di voler modificare tastiera, display e altra componentistica, forse sarà meglio puntare su un acquisto più tradizionale, come un PC fisso. Se invece si vuole acquistare un notebook, è importante tenere a mente che la durata della batteria risulterà una criticità: anche i notebook da gioco più potenti raramente superano le otto ore di carica e, per ottenere prestazioni migliori, è necessaria l’alimentazione.