Farti trovare su Google con la SEO
Internet

Farti trovare su Google con la SEO. Approfondimento di Operator web services

LA SEO, Search Engine Optimization, è una delle strategie di marketing conosciuta ormai da molti anni. Complice la sempre più grande diffusione di Google nella navigazione quotidiana di ogni utente, creare un sito con ottica SEO è diventato pressoché fondamentale. Secondo Operator Web Services, spiegare ai clienti come farti trovare su Google con la SEO risultaun argomento talvolta difficile: spesso faticano a capire perché non sia mai promesso un risultato ben specifico. Nonostante ciò la trasparenza e la chiarezza è essenziale.

Come farti trovare su Google con la SEO

Dev’essere innanzitutto chiaro che, sebbene se ne parli molto, non si parla mai abbastanza bene di SEO. Complice la necessità di attrarre clienti, moltissime web agency millantano di avere “il metodo perfetto”, oppure “la garanzia di successo”, senza mai spiegare effettivamente – e neanche ai propri clienti – cosa andranno a fare.

Partiamo dalla base: la Search Engine Optimization è, come dice il nome stesso, un’ottimizzazione della struttura del sito e dei contenuti dello stesso, affinché chi fa ricerche su Google possa vedere fra i primi risultati proprio il vostro sito. Ma come si fa la SEO? La SEO è composta in larga parte da un’analisi del motore di ricerca specifico, in questo caso Google. Si studiano algoritmi relativi a quali keywords siano più attinenti all’argomento trattato, così come molti altri, metadati, tempo di rebound… in breve, il SEO è una scienza complicata, la quale non è neanche perfettamente funzionante. Perché alla fine dei conti rimane questo il problema principale: gli algoritmi cambiano, l’importanza di questo o quel dato si modifica e improvvisamente non è più di vitale importanza avere 2000 link esterni, ma serve avere un’infrastruttura di link interni per avere un ranking migliore.

Cosa fa un SEO Specialist

Quindi, cosa fa un operatore SEO? Sarebbe utile rispondere “molte cose”, ma in breve si può riassumere con: lavora insieme al cliente, per implementare una struttura SEO-friendly nel sito. Questo concetto si può esprimere in molte forme, dalla semplice analisi di ciò che è già esistente – nel caso di siti già creati – oppure una pianificazione di come andrà strutturato il tutto.

Uno dei più comuni problemi con persone poco pratiche di web marketing, è far capire che non si può trasformare dal nulla un sito non SEO, in uno che può avere un ranking pazzesco. Serve una gestione specifica, una formulazione dell’User Experience, del codice per ottimizzare i tempi di caricamento della pagina, implementazione – oppure ottimizzazione – della visualizzazione mobile del sito… tutto questo, però, non è svolto in solitaria dall’operatore SEO, ma va concertato insieme al cliente, il quale comunque dovrà sempre approvare le scelte fatte e non rischiare di ritrovarsi insoddisfatto di un sito che non sente “suo”.

Quale è la soluzione in questo caso, quindi? In sostanza, rivolgersi a dei professionisti seri. La SEO non è una pratica che restituisce risultati in poco tempo. Si parla anche di due mesi, prima di poter festeggiare di un posizionamento nelle pagine di ricerca, in quanto gli algoritmi e il posizionamento derivante da questi, è un processo lungo a stabilizzarsi. Chiunque garantisca risultati immediati, oppure “metodi segreti” per garantire il primo risultato può stare facendo solo due cose: o mentire, oppure usare un metodo illegale per Google e rischiare quindi una penalizzazione (fatale) del sito in futuro.