Consigli e suggerimenti per visitare Napoli a piedi
Costume e società

Consigli e suggerimenti per visitare Napoli a piedi

Napoli è il simbolo dell’Italia meridionale e nota in tutto il mondo per le sue opere d’arte, siti archeologici e strade uniche e suggestive. La città infatti è facilmente percorribile a piedi, e quindi per i visitatori è possibile muoversi da un luogo all’altro senza necessariamente utilizzare mezzi pubblici. Tuttavia questi ultimi sono tantissimi, soprattutto se si considerano le linee della metropolitana e della circumflegrea nonché quattro funicolari. In riferimento a quanto sin qui premesso, ecco una serie di consigli e suggerimenti per visitare Napoli a piedi.

Passeggiare per i Decumani di Napoli

La città di Napoli vanta uno dei centri storici più grandi d’Europa e che sono anche stati riconosciuti dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità. Entrambi si trovano molto vicini alla stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. A tale proposito va sottolineato che per il deposito bagagli Napoli Centrale si può sfruttare il miglior servizio di deposito bagagli a Napoli presente proprio nella suddetta stazione. Liberate le mani da valigie ingombranti, sono sufficienti pochi passi per raggiungere i Decumani. Questi ultimi (Inferiore e Superiore) propongono bellezze architettoniche antichissime composte da chiese e monumenti. In quello Inferiore ad esempio si possono incontrare (percorrendo Via Spaccanapoli) la Piazza San Domenico Maggiore, il Monastero di Santa Chiara e la Chiesa del Gesù. In quello Superiore vale la pena visitare la Basilica di San Lorenzo Maggiore con i suoi scavi archeologici, la Napoli sotterranea e la Cappella Sansevero. Quest’ultima tra le opere più rilevanti presenta il Cristo Velato opera dello scultore Sammartino.

Visitare i castelli di Napoli

Una volta lasciati i Decumani di Napoli attraverso Piazza Dante è possibile percorrere Via Toledo (adiacente ai Quartieri Spagnoli) e raggiungere il primo dei tre castelli. Nello specifico si tratta del Maschio Angioino distante pochi metri dal famosissimo Teatro San Carlo e che presenta torri e sale molto suggestive. A pochi metri da quest’ultima struttura, si può poi raggiungere a piedi il Castel dell’Ovo che si erge sull’isolotto di Megaride, ossia il luogo dove la città nacque e che simboleggia il corpo della sirena respinta da Ulisse. Per raggiungere infine il terzo castello partenopeo noto come Castel Sant’Elmo, nella suddetta Via Toledo è possibile sfruttare la funicolare che conduce ai piedi della struttura. Quest’ultima in pochi passi a piedi permette di ammirare l’intero golfo di Napoli e al suo interno espone quadri dal valore inestimabile nonché il presepe del Cuciniello.

Passeggiare per la zona collinare

La nuova metropolitana di Napoli (Linea 1) oltre ad essere considerata una delle più belle d’Europa (persino dagli inglesi), insieme alle funicolari permette di raggiungere la zona collinare nota come Vomero. Passeggiare in questo quartiere significa tra l’altro apprezzare l’altra faccia della medaglia della città. Il contesto infatti oltre ad essere moderno propone numerosi negozi, bar ristoranti e la verdeggiante Floridiana ossia un parco realizzato in epoca borbonica. A pochi passi a piedi si può poi raggiungere Castel Sant’Elmo che ospita il Museo noto con l’appellativo di San Martino. Infine va aggiunto che attraverso le stradine del quartiere ci sono svariate mezzi pubblici che permettono di raggiungere in breve tempo la zona di Posillipo, ossia un altro luogo che vale la pena percorrere a piedi specie nel tratto alto. Il contesto infatti conosciuto come parco della Rimembranza, permette di fare delle salutari passeggiate e di raggiungere le zone più alte della città nonché di ammirare specchi d’acqua circondati da grotte molto suggestive come ad esempio quelle che si trovano nella discesa della Gaiola.