Consigli per preparare un discorso efficace in pubblico
Costume e società

Consigli per preparare un discorso efficace in pubblico

La paura di parlare di fronte a una platea rappresenta una delle più diffuse in assoluto. Molto spesso è collegata al timore di esporre la propria vulnerabilità di fronte a un pubblico di persone ritenute autorevoli, mettendo a nudo le fragilità che potrebbero vero un impatto negativo sulla propria autostima. Fortunatamente, con un po’ di preparazione e allenamento, è possibile combattere questa fobia.
All’interno di questo approfondimento vedremo alcuni tra i migliori consigli per preparare un discorso e parlare in pubblico, superando la paura e arrivando ad esprimersi in modo convincente di fronte ai propri ascoltatori.

I migliori consigli per preparare un discorso efficace in pubblico

La paura di parlare in pubblico può essere uno dei sintomi più evidenti di una certa vulnerabilità, oppure di un’autostima che ha bisogno di qualche rinforzo positivo. Il forte timore di fare una brutta figura, infatti, è molto spesso del tutto irrazionale ed è legata al timore di perdere la faccia ed esporre quindi quelle che sono le proprie fragilità percepite. Alcuni dei segnali che il corpo ci manda, e che risultano particolarmente utili per riconoscere questa paura, sono sicuramente un battito accelerato, una certa debolezza delle gambe, una secchezza delle fauci e una sudorazione che diventa incontrollata. Inoltre, quel che tradisce e che spesso fa aumentare ancora di più la sensazione di paura è la voce che suona frammentata ed esitante. È fondamentale comprendere che i sintomi fisici possono acuire notevolemente la propria fobia. Ecco perché, per riuscire a dominarli ed evitare che una performance poco entusiasmante contribuisca ad abbassare l’autostima, diventa cruciale agire in modo puntuale e costante, attraverso una serie di esercizi di meditazione auto-guidata e respirazione controllata. Questi elementi, infatti, contribuiscono a rifocalizzare l’individuo sul qui e ora, aiutando a controllare lo sviluppo di pensieri controproducenti.

Preparare un discorso efficace in pubblico grazie all’empatia

Tutti i consigli per preparare un discorso efficace in pubblico presentano un denominatore comune molto importante, ovvero quello di cercare di non focalizzarsi su se stessi, quanto piuttosto sulla platea di ascoltatori e sulle loro esigenze. Non solo questo consentirà di tralasciare per un attimo le proprie paure, bensì aiuterà a cogliere segnali di interesse e trasmetterà un atteggiamento empatico, che influirà di conseguenza in maniera positiva sulla performance. In fase di preparazione del discorso, tracciare un ideale ritratto del pubblico di fronte al quale ci si troverà a parlare è il passo propedeutico per sconfiggere la paura. Anche se qualche piccolo segnale di incertezza dovesse tradire il proprio stato d’animo all’inizio del discorso, aver preparato un intervento su misura per il tipo di ascoltatori non potrà che catturare l’attenzione di quest’ultimi, che si concentreranno molto più sui contenuti che non sullo stile espositivo. Ne conseguirà perciò un rinforzo positivo per l’oratore stesso, che sarà dunque più portato a rilassarsi.

Immagini vincenti e tempi ridotti per prevenire gli imprevisti

Qualora la relazione o l’intervento riguardino una materia specifica, la cui conoscenza approfondita implica l’utilizzo di termini tecnici, è fondamentale comprendere bene come è composta la platea e tarare la difficoltà del linguaggio sulla base di una media “ponderata”. Se sivuole imprimere un concetto e fare in modo che la propria presentazione risulti memorabile, sarà meglio studiare una metafora o un’immagine mentale, che potrà colpire l’immaginario degli ascoltatori, i quali ricorderanno con maggiore facilità i concetti ascoltati proprio grazie a questi elementi. Infine, poiché la tempistica stabilita, e spesso molto rigorosa, di un intervento è uno dei fattori che maggiormente possono contribuire a generare un senso di angoscia, nel preparare il proprio discorso può aiutare il fatto di prendere in considerazione un tempo ridotto. Ciò aiuterà anche nel caso in cui durante l’evento si verifichino problemi quali un ritardo sulla tabella di marcia oppure problemi tecnici di qualsiasi natura. Provare a riassumere tutti i concetti chiave del proprio intervento nella metà del tempo consentito permetterà di riuscire ad affrontare qualsiasi sorpresa.