Perché devono essere affidabili le traduzioni dall’olandese all’italiano
Costume e società

Perché devono essere affidabili le traduzioni dall’olandese all’italiano?

L’olandese è una lingua di origine germanica, parlata nei Paesi Bassi, in Belgio e in alcune altre zone del mondo come Aruba, Bonaire, Saint Maarten e Curaçao, ex protettorati e colonie.

Inoltre può trovarsi essere usata in alcuni documenti anche in Indonesia, specie se molto vecchi, a causa della presenza della Compagnia delle Indie. Le traduzioni dall’olandese all’italiano possono quindi essere molto complesse, leggi qui perché https://www.pierangelosassi.it/traduzioni-olandese-italiano/.

Questa lingua presenta inoltre molte varianti locali, come in Sudafrica, dove l’afrikaans deriva direttamente dalla versione seicentesca dell’olandese.

Una traduzione ufficiale non può essere affidata ad un software, perché questi non sono in grado di convertire le formule di rito e quelle idiomatiche.

Un traduttore professionale deve essere in grado di affrontare un testo scritto o un audio in differenti contesti, e con finalità di vario tipo che vanno dal settore giuridico a quello dell’intrattenimento.

A fianco della traduzione libera, che non richiede una cautela particolare, c’è quella ufficiale, anche se la figura di un professionista garantisce il mantenimento del senso delle frasi e permette anche la segnalazione delle forme idiomatiche.

Nelle traduzioni dall’olandese all’italiano e viceversa, soprattutto in ambito giuridico, ma non solo, il rispetto delle forme idiomatiche e delle frasi di rito è indispensabile per far mantenere la validità del documento.

L’olandese giuridico è estremamente formalizzato, come l’italiano, ma la traduzione richiede un passaggio superiore rispetto a quella all’impronta.

Questo perché molte formule devono essere sostituite con omologhe per far mantenere la validità ad un documento ed in alcuni casi ci sono frasi di rito che devono essere aggiunte per questioni storiche.

Anche la lingua tecnica e quella utilizzata nel settore commerciale differiscono abbastanza dalla lingua parlata, sebbene meno che nel caso delle formule legali. L’olandese di fatto è una lingua che è stata molto influenzata nei suoi modi e nel gergo dalla forma usata nei secoli per il commercio.

Il settore scientifico, medico e ingegneristico, poi hanno i loro codici di significato specifici non intercambiabili e che utilizzano in maniera differente molte parole.

In alcuni casi le frasi gergali non hanno un diretto corrispettivo in italiano e devono essere quindi adattate in base al contesto.

Adattamenti linguistici fra italiano e olandese

La traduzione professionale non riguarda soltanto i testi tecnici e giuridici, ma coinvolge anche siti, newsletter, intrattenimento e narrativa.

In questi casi gli obblighi sono meno stringenti, perché non è richiesta l’asseverazione, pur restando indispensabile la fedeltà al testo originale e il mantenimento del significato.

A causa della presenza di frasi idiomatiche, che peraltro variano notevolmente da una zona all’altra del’Olanda e del Belgio, spesso è necessario effettuare un lavoro di adattamento linguistico prima della traduzione propriamente detta.

In molti casi è necessario intervenire direttamente in fase di traduzione con l’aggiunta di note che sono indispensabili per permettere al lettore di riconoscere certe frasi tipiche e di comprendere gli omologhi di significato nelle due lingue.

Il servizio di traduzione, comprende quindi anche tutto ciò che riguarda la scrittura leggera e che non richiede asseverazione in tribunale per testi narrativi ed estratti di conferenze, salvo restando sempre l’attendibilità della traduzione per codici linguistici di settore.

Una traduzione fluida che mantenga il tono e il significato può essere particolarmente impegnativa, considerando anche che fra italiano e olandese ci sono molte sfumature per quanto riguarda l’intenzione in molte frasi, a causa delle differenti basi storiche e culturali di riferimento dei due paesi.